Monthly Archives: novembre 2016

FLIPPED CLASSROOM: La classe capovolta tra innovazione e didattica- IIS “E. Ferrari”- Battipaglia (SA)

|Programma del corso e Coupon di partecipazione|

Premessa: La produzione della conoscenza è stata investita da profondi cambiamenti sociali che hanno portato alla diffusione di un nuovo orientamento metodologico nella didattica: il modello costruttivista, secondo il quale la conoscenza è ancorata al contesto concreto, è il prodotto di una costruzione attiva del soggetto ed è il risultato di una collaborazione e negoziazione sociale.

Se quindi l’insegnamento deve permettere la costruzione attiva della conoscenza da parte del soggetto che apprende, allora il ruolo essenziale del formatore è di facilitare la costruzione della conoscenza attraverso strategie di tipo esperienziale, in contesti sociali di apprendimento non solo reali ma anche virtuali. Nella classe virtuale si possono mettere in gioco varie modalità di apprendimento: lo studente può ricercare, selezionare ed elaborare le varie informazioni ricercate; può interagire con altre persone, apprendere insieme ad altri; può cooperare ad un progetto on-line. La rete, per le potenzialità che offre, può essere dunque considerata un ambiente di apprendimento dove, in una classe virtuale, è possibile realizzare i nuovi modelli di apprendimento di riferimento costruttivista.

Il Web può assumere un forte connotato formativo e innovativo ma è necessario che il percorso di apprendimento sia programmato secondo uno schema di organizzazione che preveda l’integrazione di varie tipologie di attività: da quella di accesso all’informazione remota con libera navigazione, a quella della produzione cooperativa di un progetto.

Il metodo della flipped classroom, o insegnamento capovolto, che peraltro si rifà agli insegnamenti di Maria Montessori, per la quale l’allievo doveva essere stimolato a “fare da solo” permette la creazione di un nuovo tipo di classe in cui gli allievi diventano protagonisti e fautori della didattica indirizzati nei loro percorsi di istruzione dal docente che assumerà così la veste e l’ “autorità” della guida e dell’educatore, ruolo questo che nessuna tecnologia multimediale potrà svolgere.

Finalità:  Attualmente le tecnologie multimediali e il mondo di Internet mettono a disposizione strumenti che possono giocare non solo un ruolo “passivo” nel processo di acquisizione della conoscenza e nell’apprendimento, vale a dire di consentire di ricercare una fonte e fruire di una informazione, di una notizia o di qualsiasi dato in qualsiasi ambito disciplinare e culturale, storico e geografico, presente o passato o ancora proiettato al futuro. Oggi le tecnologie multimediali e il mondo di Internet mettono a disposizione strumenti che possono giocare un ruolo “attivo” nei processi di istruzione e di formazione, in quanto offrono la possibilità, se ben utilizzati, di incanalare verso l’obiettivo stabilito, che è il sapere, gli elementi fondamentali dell’acquisizione di una conoscenza: la curiosità e l’interesse. Con il metodo della flipped classroom è l’allievo che attraverso questi strumenti apprende e studia, mentre il docente diventa non più un valutatore pronto a punire gli errori, ma un coach, un “maestro” capace di instradare e accompagnare ogni allievo nel proprio idoneo e corretto percorso d’apprendimento e di formazione.

 Obiettivi: Il corso si prefigge di fornire le necessarie conoscenze e competenze relative alle modalità organizzative e strutturali di come impostare un insegnamento attraverso il metodo della flipped classroom, nell’ottica che ogni allievo non debba sentirsi come un destinatario di informazioni che tipicamente non apprende o che addirittura rifiuta, perché magari si trova in un contesto di aula spesso rumorosa e irrispettosa del ruolo del docente, o ancor più perché semplicemente “distratto”, annoiato e disinteressato. L’obiettivo è quello di dare a tutti le giuste motivazioni per ottenere risultati migliori nella consapevolezza che soltanto attraverso una metodica di innovazione e un approccio sinergico e collaborativo è possibile raggiungere risultati di successo.

Durata:  25 ore

Docente del corso: dott. Botta Marco – Esperto in Tecnologie per la didattica

Certificato Microsoft- Formatore/Esaminatore EIPASS- Formatore/Esaminatore ECDL Core/Advanced- Esperienza decennale nel campo della formazione docenti

Quota di partecipazione: Euro 150,00 a partecipante

Modalità di pagamento: Voucher bonus docenti/contanti/bonifico

Carta del Docente: Le istruzioni per generare il Voucher del docente verranno inviate mezzo mail a tutti i partecipanti del corso.

Contatti: Telefono | 0828.333337 | Mobile | 333.4902910 | e-mail | info@sophis.biz |

Partner del corso: Associazione Sophis – Giunti O.S. – Associazione Cultura & Formazione- Associazione Ricerca sulla Comunicazione

Attestato di partecipazione:  Attestato MIUR DM 177/2000 – Direttiva 170/2016

Iscriviti on-line al corso

Inserire il titolo del corso (*)

Il tuo nome (*) Il tuo cognome (*)

Luogo di nascita Prov. ( ) Data di nascita

Indirizzo Città CAP Prov. ( )

Numero di cellulare (*) La tua email (*)

P.IVA/Cod. Fisc.: Professione:

DipendenteConvenzionatoLibero ProfessionistaUditoreAltro

Il tuo messaggio

Acconsento al trattamento dei dati personali secondo le condizioni espresse nella pagina
d’informativa sulla privacy

Privacy Policy [aggiornato al 28/09/2015]

(*) Campi obbligatori